Linkedin Linkedin Canale YouTube Canale YouTube Pagina Facebook Gruppo Facebook

Istituti Zooprofilattici Sperimentali

Gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (II.ZZ.SS.) sono Enti Sanitari di diritto pubblico, dotati di autonomia gestionale e amministrativa e sono regolati da leggi nazionali e regionali. Con le loro 10 sedi centrali e le 90 sezioni diagnostiche costituiscono una rete estesa su tutto il territorio nazionale e rappresentano un importante strumento tecnico e operativo del Servizio Sanitario Nazionale.
I principali compiti e funzioni definite dal legislatore sono: realizzare piani di sorveglianza epidemiologica; controllo ed eradicazione per prevenire la diffusione di malattie; progetti di ricerca scientifica negli ambiti della medicina veterinaria e della sicurezza alimentare; progettare attività di formazione per gli operatori del settore veterinario e alimentare; diagnosi e ricerca sulle malattie trasmissibili degli animali e sulle infezioni trasmissibili dagli animali all’uomo; pianificazione ed esecuzione di azioni di farmacovigilanza, effettuare diagnosi per il controllo ufficiale di allevamenti e prodotti alimentari; realizzare attività di comunicazione scientifica, in particolare riguardo i rischi sanitari legati al contatto con gli animali e al consumo di alimenti; promuovere la ricerca scientifica biomedica.
Negli II.ZZ.SS operano i Centri di Referenza Nazionale, sono strumenti operativi designati dal ministero della Salute che si caratterizzano per un’elevata competenza nei settori della sanità animale, dell’igiene degli alimenti e dell’igiene zootecnica. Identificano dei laboratori di eccellenza, e sono punto di riferimento per il Servizio Sanitario Nazionale e per le Organizzazioni Internazionali.
Hanno il compito di affrontare le diverse problematiche scientifiche e tecniche connesse alle malattie comprese nelle liste dell’OIE, dalla ricerca su una specifica malattia alla standardizzazione delle tecniche diagnostiche.
Per raggiungere questi obiettivi all’interno dei laboratori degli II.ZZ.SS. lavorano medici veterinari, biologi, chimici, tecnici di laboratorio biomedico, biotecnologi, personale tecnico e amministrativo.
La funzione di raccordo e coordinamento delle attività degli II.ZZ.SS è svolta dalla Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute, che ne definisce, mediante il lavoro della Commissione Scientifica Nazionale, le linee guida e le tematiche principali.

FITeLaB sta istituendo un gruppo di lavoro con lo scopo di attivare un canale di dialogo per i colleghi che operano negli II.ZZ.SS o sono interessati a questi temi.

Nome e Cognome

E-mail

Oggetto

Messaggio

Mappa strutture
Mappa I.Z.S.
Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia Collegamento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna